Episodio 3 * La Banda entra in crisi

Jerrylewis poteva essere ovunque. I ragazzi si ritrovarono su Skype per decidere la strategia migliore per iniziare le indagini.

Comandini: Ho parlato con il padrone di Jerrylewis, ha promesso 500 euro a chi glielo riporta. Direi che sarebbe un buon affare prendercela noi questa ricompensa…
Beppe: L’abbiamo perso noi il cane, dovremmo riportarlo gratis…
So_tutto_io: allora lo va a cercare Girella il cane, io gratis non mi muovo.
Girella: Quante volte devo dire che mi dispiace?
So_tutto_io: mai abbastanza.
Comandini: okay, smettetela. Come ci muoviamo?
Flash: Io userò il mio drone per tenere sotto controllo il quartiere, seguirò le ricerche dall’alto, se vedo qualcosa vi avverto.
So_tutto_io: Sei il solito pigro, Mattia.
Girella: io farò dei volantini e li appenderò in giro, magari qualcuno avvista il cane e ci chiama.
Comandini: Ottimo. Io, Beppe e Artemisia chiederemo in giro se qualcuno l’ha visto. Ci teniamo aggiornati su WhatsApp. Forza, al lavoro.

Mattia si era proposto di usare il drone del padre con la camera perchè così poteva assicurarsi che i suoi compagni non si avvicinassero troppo al luogo in cui aveva nascosto Jerrylewis.
Infatti Flash fece gironzolare la sua spia attorno alla casa abbandonata e riprese il beagle che guaiva e ululava nella speranza che qualcuno lo liberasse.
Alla sera la Banda si riunì a casa di Flash per fare il punto della situazione. Artemisia, Francesca e Giuseppe non avevano trovato neanche una traccia, nessuno sembrava aver visto il cane, era come se si fosse volatilizzato.
Neanche i volantini di Girella avevano avuto molto successo.
I bambini erano tutti molto demoralizzati.
«Potrebbe essere ovunque» disse Comandino con tono cupo.
Girella andò al computer di Mattia e consultò la pagina Facebook della loro Agenzia di Dog Sitting.
C’era un messaggio di uno dei padroni dei cani, l’attore di cabaret.
Un messaggio molto sarcastico.

“Sì, proprio una bella agenzia! Sono così bravi a portare a passeggio i cani che li perdono! Non vi fidate!”

«Ecco» disse Giovanni rammaricato «Adesso tutti sanno che siamo degli incapaci… nessuno ci affiderà più neanche un criceto!».
«Tutto per colpa tua!» ribatté Artemisia.
Girella si mise a curiosare nei video di Flash per vedere se aveva qualcosa di divertente da mostrare per risollevare gli animi. Magari una puntata dei Griffin!
Invece si imbatté in un file con scritto “sorveglianza” che aveva la data di quella giornata.
Ci cliccò e si aprì il player video.
Davanti a tutti scorrevano le immagini del drone che riprendeva Jerrylewis nella casa abbandonata.
Mattia si precipitò a spegnerlo, ma ormai era troppo tardi.
«Che cos’è questa storia?» esclamò Francesca facendo scorrere le immagini «Hai trovato il cane e non ci hai detto niente?».
«Volevi prenderti i soldi e tenerteli tutti per te?» lo accusò Artemisia.
«A me questa storia della Banda Carlo Urbani non è mai piaciuta. Ho soltanto colto l’occasione per prendermi i soldi e comprarmi la Playstation 4!» ribatté Mattia con sfrontatezza.
«Sei spregevole!» sbottò Girella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...