Episodio 3 * Sulla strada giusta

A Corey penserò dopo, ora pensai che dovevo parlare con Julie.
La trovai intenta a sbraitare col capotecnico delle luci.
«Hai notizie di Logan?» chiesi.

«Mi ha scritto un SMS qualche ora fa dicendo che stava male e non se la sentiva di cantare e di chiamare Corey per sostituirlo» rispose lei senza smettere di dare ordini al capotecnico.
Il regista ci chiamò sul palco. Il concerto sarebbe iniziato entro pochi minuti.
Suonai con la testa fra le nuvole perchè continuavo a pensare alla sparizione di Logan. Qualcosa non tornava.
Alla fine del concerto andai da Corey.
«Come mai hai il cellulare di Logan? Dove l’hai preso?» domandai senza troppi giri di parole.
«Ma cosa stai dicendo? Questo telefono è mio…»
«Quella cover è la stessa di Logan…»
«È la stessa, ma non la sua. Mi piaceva l’idea e me la sono comprata, non c’è niente di male, mi pare!» ribatté lui seccato.
Estrassi il mio cellulare e composi il numero di Logan.
Neanche a dirlo, il telefono di Corey trillò energicamente.
Corey arrossì visibilmente.
«Come la mettiamo?» dissi mettendolo alle strette.
«D’accordo, l’ho rubato. Sono andato in albergo oggi pomeriggio per parlare con Logan ma non era in stanza. La porta della camera era aperta e la stanza era sottosopra. Ho capito che era successo qualcosa e ho preso il telefono e ho scritto un SMS a Julie. Ho colto l’occasione per tornare a cantare negli Erasmus, dopotutto è anche il MIO gruppo!»
«Bando alle ciance, sei il solito opportunista. Dov’è finito Logan?»
«Sarò un opportunista ma non sono un criminale. Io non so dov’è e non mi interessa. Speriamo che non torni affatto!» fece ridacchiando.
Gli mollai un pugno forte sul naso.
Era una vita che volevo farlo.

Era ormai notte inoltrata, Logan poteva essere ovunque.
Tornai alla farmacia e collegai tutti gli indizi che mi avevano portato lì. Camminando mi trovai di fronte alla rampa del Pronto Soccorso.
Qualcosa attirò la mia attenzione: petali bianchi.
C’erano petali di rosa sparsi all’ingresso principale. Entrai e mi diressi all’accettazione.
Dietro il bancone c’era una ragazza paffuta con lo shatush rosso fuoco e l’apparecchio ai denti.
«Buonasera» disse con voce sottile.
«Salve. Per caso ha visto un ragazzo biondo con i capelli lunghi e gli occhi marroni? Porta un orecchino a forma di microfono all’orecchio sinistro…»
«Logan degli Erasmus??? AHHHHH LO AMO! Sì è venuto qui oggi pomeriggio e… guardi…» l’infermiera si aprì la divisa e mi mostrò un autografo sulla spalla «Mi ha fatto un autografo!» disse emozionata.
«Non ha notato niente di strano?» chiesi.
«Sì, era in preda a un attacco d’asma» rispose.
Una ragazza in camice si avvicinò con aria stressata.
Era molto carina: aveva i capelli rosso fuoco, occhi azzurri e una pioggia di lentiggini sulla faccia.
«Mi scusi» disse picchiettandomi la spalla.
Il suo sguardo era sfuggente e le sue dita non riuscivano a stare ferme. Si sistemava di continuo i capelli e il camice, e la spillettina a forma di microfono appuntata sul bavero.
«Stava cercando Logan?»
«Lei è un medico?»
«No, sono una semplice infermiera, mi chiamo Scarlet Violet. Ho assistito Logan al suo arrivo. Era messo molto male. Il dottore l’ha trasferito al Saint Michael di Brighton, dove sono specializzati in Pneumatologia» spiegò l’infermiera.
Questo voleva dire che mi toccava andare fino a Brighton per recuperarlo?
«Era cosciente mentre lo trasportavano?» chiesi.
«Sì certo» rispose lei agitata.
Mi guardai attorno, ero stremato.
Questa giornata sembrava non finire mai.
Mentre mi allontanavo vidi Scarlet avvicinarsi al bancone per parlare con la receptionist.
«Starà bene?» chiese la ragazza preoccupata.
«Non preoccuparti per lui» le rispose Scarlet «è adorabile, canta anche nel sonno!» aggiunse.
A sentire quel discorso mi si accese una lampadina…

4 pensieri su “Episodio 3 * Sulla strada giusta

  1. questa serie di LA STELLA SCOMPARSA è bellissima,in più è ricca di descrizioni e la storia è molto avvincente!!!!!!!!!!!!!Complimenti bambini della scuola dozza di bologna,èdavvero molto bello.

  2. Non vedo l’ora di scoprire come andrà a finire! I ragazzi hanno inventato una trama stupenda! Un giallo in pochi episodi riuscirci sarà un’impresa! Complimenti per il testo ricco di descrizioni ,ma mi chiedo riuscirete a finirlo in tempo? Poche cose conducono ad una sospettata, riuscirete a metterla al freddo?!

  3. Domani dobbiamo creare il finale, in modo logico e avvincente allo stesso tempo: mica facile, ma ce la dobbiamo fare. Il tempo stringe, anche per il colpevole!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...