Genialità (UPDATE)

Mi capita raramente di rimanere a bocca aperta di fronte a qualcuno davvero geniale, con uno straordinario gusto estetico, ironia e capacità tecniche. Sono persone rare che combattono con le loro creazioni contro il cattivo gusto e il disfattismo imperante e non posso che elogiarle, perchè sono la dimostrazione che il talento non ha confini geografici, solo le possibilità ce l’hanno e questo dovrebbe far riflettere chi ha in mano, ad esempio, le redini di questo paese culturalmente in rovina.
Lui è Simone Rovellini, l’ho scovato giorni fa per caso, e ne sono rimasto affascinato.
I suoi lavori sono un mix perfetto di creatività, ironia e perfezione tecnica. Un genio, non ho altri termini per definirlo.

Vi rimando al suo canale su youtube

e vi posto qui il suo splendido cortometraggio “C’est la vie”. Un mini-film girato con efficacia e maestria tecnica ammirevoli, ma soprattutto scritto con attenzione, cura estrema del testo e delle melodie, una deliziosa parodia di quel francesismo alla “Amelie” che tante persone ha incantato e che, personalmente, a me ha un po’ nauseato. Troppo “francese”. Detesto i “troppo” qualcosa. Nella vita, come nella comunicazione, la via di mezzo è quella che rimane ancora nei limiti del buon gusto.
Ma non scrivo questo articolo per parlare di massimi sistemi, solo per segnalare, perchè come per un incidente in autostrada, a volte anche per persone meritevoli, è giusto segnalare, rallentare e prestare attenzione.
Bravo Simone Rovellini, dunque.

…e questa è anche una sua intervista. Come potete vedere i veri geni sono anche le persone più umili che esistano.

Intervista a Simone Rovellini su Womade

UPDATE: dopo un triste scambio di messaggi con Rovellini mi sono dovuto – mio malgrado – ricredere sulla persona. L’ho trovato molto poco umile e anche maleducato. E’ una mia considerazione, si intende. Un vero peccato e una cocente delusione, perchè non c’è niente di peggio che una dote speciale dentro una persona caratterialmente discutibile. Certo meglio che se la tiri chi può permetterselo piuttosto che uno che non potrebbe.
Resto comunque dell’idea che l’umiltà è una delle doti umane più ammirevoli.
Credo fermamente che non è quello che sappiamo fare a renderci persone migliori, ma quello che siamo e il rispetto che diamo agli altri.
Rispetto e ammirazione totale per il suo lavoro e per il suo talento. Se solo si potessero scindere dalla persona…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...