Recensione di Valentina da Universi Incantati


Fantasia inesauribile

Non leggevo una storia così fantasiosa dai tempi de “La storia infinita” di Michael Ende. Ovviamente si tratta di due stili e livelli diversi (Cicolani è un esordiente, Ende un maestro), ma credo che in questo romanzo, la fantasia, nel senso più puro del termine, sia una caratteristica evidente quanto degna di nota.

In sincerità, all’inizio è stata proprio questa fantasia sproporzionata a farmi storcere un po’ il naso, specie per via dei tantissimi termini nuovi coniati per l’occasione; ma in definitiva, credo che il problema reale fosse che non riuscivo a starci dietro.
Niente da ridire sul prologo ed il primo capitolo che presenta il perfido Lycaon (e che funzionano alla perfezione), ma appena si legge di Omnia, si è catapultati senza mezze misure in questo mondo fatto di stramberie, in un’intera società pulsante, con leggi e abitudini che in fondo non sono poi così diverse dalle nostre, ma nell’insieme mi hanno spaesato un po’, fin dall’introduzione dei due gemelli dai capelli rossi Omega e Alfa: i due ragazzi hanno un’età che si misura in altro modo, hanno un “plesso” come tutti gli altri omniani “puri”, popolo che si distingue dagli “ammagicati” e dai terrestri; cercano di candidarsi all'”Alambicco” e nel frattempo conoscono una “bubastiana”, poi fanno magie di vario tipo, sfumano, e si appellano all'”Arcano”… questo per dare una (piccola) idea di ciò che si legge.

L’impatto con il mondo di Omnia è dunque piuttosto forte, e mi ci è voluto un po’ per trovarmici; ero come un visitatore in terra straniera e mi sono prima dovuta ambientare. Ma quando è successo, ho potuto apprezzare e godere appieno della fantasia sfrenata dell’autore, seguendo le vicende con vivo interesse e curiosità, specie grazie all’altro punto forte di questo romanzo: l’imprevedibilità.

Mi spiego subito.
Nel romanzo, il protagonista è anche l’autore stesso (Fabio Cicolani) e il libro che avete tra le mani.
L’Oscuromante Lycaon, che desidera colpire duramente il pianeta Omnia, entra in possesso di un libro che parla proprio di lui, del suo fallimento e della sua morte, per mano di due ragazzini omniani (Alfa e Omega) e due ragazzine terrestri (Bianca e Viola).
Quello in mano a Lycaon è dunque il libro “del destino”, il suo, e leggendolo, è in grado di cambiare gli sviluppi, compiendo delle mosse in base alle rivelazioni del libro, nel tentativo di evitare quella miserabile fine.
In sintesi: un libro che si evolve e muta in continuazione.

Trovo molto azzeccato il presentare anche le scene che si potrebbero verificare nell’eventualità che Lycaon agisca in un certo modo, senza contare che anche le azioni di ognuno degli altri quattro protagonisti (più la gatta Anubi) possa portare a delle conseguenze diverse rispetto a quella che era la storia originale.
Imprevedibile, mi vien da ripetere.

I personaggi sono ben caratterizzati e in particolare mi ha interessato la similitudine “buono” in Alfa e in Bianca, contro il “cattivo” per Omega e per Viola; non solo finisce che gli opposti si compensano (e attraggono) ma oserei dire che il romanzo è un manifesto contro le etichette, o meglio, un esempio del detto “l’abito non fa il monaco”, cosa che trovo davvero positiva da trasmettere.

Il finale, anch’esso imprevedibile, fa ben sperare per un libro successivo; sono sicura che Cicolani ha ancora tante altre cose curiose da raccontarci.

Per chi sta leggendo questa recensione, l’unica cosa che posso dire in conclusione è di lasciarsi andare, sbloccare la mente, annegare i pregiudizi… insomma, lasciate perdere la razionalità per lasciarvi trasportare da questa fresca ventata di fantasia; quando finirà il viaggio, vi dispiacerà ritrovarvi a casa.
Ma chissà, forse con uno scaccia-spiriti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...