Miracolo? Sì certo.

Un salto su Omnia. Anche gli omniani hanno dei desideri irrealizzabili, come noi, e anche con tutta la magia di questo mondo non sempre riescono a realizzarli da soli. Che si fa? Semplice: si chiede un Miracolo. Attenzione però, su Omnia un Miracolo ha molte più possibilità di essere esaudito, basta trovare la persona giusta e che questa chieda il giusto compenso. Dove? Alla Corte dei Miracoli.

Inizio col dire i ruoli: l’esaudiente è colui che richiede il Miracolo, l’esauditore è colui che lo realizza e l’esaustività è la proprietà di soddisfazione del Miracolo elargito rispetto alla richiesta dell’esaudiente.

Ammetto che è un sistema un po’ datato, andava di moda tra gli omniani molti magici fa, ma è tutt’oggi ancora in uso. In pratica la Corte dei Miracoli è un ufficio amministrativo, una specie di collocamento, in cui si possono depositare delle richieste di Miracolo, pagando un fisso minimo per l’apertura della pratica. Gli impiegati della Corte si impegnano a far circolare la richiesta, a reperire esseri magici in grado di esaudirla. Che il Miracolo sia un rito speciale, un potere specifico o una maledizione (sì, è possibile chiedere una maledizione, ma non si è certo visti di buon occhio!), la creatura magica in grado di esaudirla verrà convocata e chiederà la parcella, il compenso, che può essere di varia natura e altezza.
A quel punto si comunica all’esaudiente che il suo Miracolo può essere esaudito e se questo è disposto a pagare la parcella allora il Miracolo viene concesso, compiuto.

Fin qui il sistema sembrerebbe perfetto, ma ci sono diverse controindicazioni ed effetti collaterali che hanno trasformato la Corte dei Miracoli da “Mecca dei Desideri” a “Cacciaguai”.
Uno dei deterrenti maggiori sono le tempistiche. Infatti nonostante gli impiegati pubblicizzino realizzazioni a breve termine – alcuni anche istantanee – la realtà è che per Miracoli degni di questo nome, operazioni magiche e non che non sono realizzabili da un comune omniano – è fondamentale trovare la creatura giusta, in grado di compiere la magia richiesta alla perfezione e senza effetti collaterali.
Un’altro deterrente sono i costi. Spesso creature eccezionalmente magiche chiedono parcelle eccezionalmente alte, che, chi chiede un Miracolo, non può permettersi.
Altra controindicazione dei Miracoli sono proprio gli effetti collaterali. Infatti, un Miracolo esaudito può risultare perfetto come la piega appena fatta dal parrucchiere, ma nel lungo, o peggio, nel breve periodo, l’effetto può scemare e risultare niente meno che una fregatura.

Infine, il deterrente più diffuso, che ha stabilito il disuso di questa Corte è l’effetto che certi Miracoli possono avere sul Karma Magico. Infatti, al di sopra degli omniani e subito sotto l’Arcano sta il Karma, che è una fitta rete nuvolosa e luminescente che contiene tutti i destini e le vite degli omniani. Serve a mantenere l’equilibrio sul pianeta, a fare in modo che la manipolazione del destino con la magia non faccia collassare il pianeta.

Piccola nota sul Karma Magico: è molto rischioso manipolarlo e tutti gli Oracoli sanno che nel caso in cui si intervenga in maniera sbagliata, il Karma si rifarà su chi ha modificato e chi ha richiesto una modifica inappropriata, per cui è sconsigliato intervenire sul Karma, solo chi è in grado di intervenire senza turbarne l’equilibrio può farlo e quasi nessuno ne è in grado.

Detto ciò – magari più avanti approfondirò il discorso sul Karma, che riguarda Oracoli e Folletti – molti omniani ricorrono ai Miracoli e alcuni di loro vengono anche soddisfatti pienamente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...