Metamorfosi

Quando Gregor Samsa si svegliò una mattina da sogni inquieti, si trovò trasformato nel suo letto in un immenso insetto.

Franz Kafka, Metamorfosi


C’è poco da dire. Il fattaccio viene riportato nella sua cruda realtà di assunto-assurdo. Kafka non ci dice come è successo, perchè, se è magia, genetica, invasione aliena… niente. Ce lo dice. Cosa possiamo fare noi? La stessa cosa che farà Gregor Samsa. Prenderne atto e reagire, non interrogarsi, reagire e cercare di andare avanti, ignorando il fattaccio, finchè è possibile. In una società alienante come quella descritta nella poetica kafkiana, dove gli assunti spesso paradossali non sono altro che specchio della realtà distorta e macchinosa dell’inizio ‘900, un assunto così crudo e pugnace non può che alienarci a nostra volta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...